State a casa!

L’umorismo ai tempi di Covid19