[ir]Responsabile Copione

Diversi anni fa abbozzai quando l’amico Alessio Carciofi mi lanciò un tweet nel quale annunciava la nascita di una iniziativa imprenditoriale di settore che portava un nome molto simile a quello del mio blog Officina Turistica. Abbozzai per due motivi: credevo fosse una coincidenza nonostante il fatto che il blog avesse già molto seguito; pensai che forse qualcuno che, come me, aveva frequentato la penisola iberica e si era imbattuto negli uffici turistici che in quei luoghi si chiamano così – per esempio nella capitale portoghese Oficinas de turismo en Lisboa oppure in Spagna, per esempio, a Barcellona – ne avesse tratto la stessa ispirazione. Pensai tra me e me: non puoi mica pretendere i diritti su “Officina” e “Turistica” in tutte le declinazioni, nei plurali e nei singolari. Mi ritirai di buon grado salvo di recente aver provveduto a depositare il marchio per la relativa registrazione.

Perché vi parlo di questa storia su [ir]Responsabile Commerciale? Perché da poche ore è apparso in rete [ir]Responsabile Democratico – vedi Facebook e Twitter – che non solo copia abbastanza bene la grafica e scimmiotta il claim “Divagazioni sconnesse di un responsabile marketing “moderatamente insoddisfatto”.

Ora vada per le parentesi quadre che mi furono ispirate da un corso di marketing de Il Sole 24 Ore e dal più famoso blog di Gianluca Diegoli [mini]marketing, ma il claim “divagazioni di Politica da parte di un ir-responsabile “Soggettivamente” Democratico” è insostenibile così tanto che qualcuno potrebbe pensare che dietro a questo [ir]responsabile copione [per giunta maremmano] ci sia io. Con [ir]Responsabile Democratico non ho niente a che vedere. Cosa molto lontana da me, il copione Democratico parla di politica, cosa che mi guardo bene dal fare su questo blog dopo che più o meno velatamente sono stato sputtanato con menzogne online dopo aver accostato politica a turismo, da – per dirla alla De Luca/Crozza – personaggetti.

Caro [ir]Responsabile copione, hai 46 like su Facebook e 20 follower su Twitter, e 2 timidi post, tra l’altro il primo anche abbastanza sconclusionato. Ecco, è il momento giusto per occultare questa irresponsabile cazzata. Stacca tutto e lascia perdere! Con affetto, Robi.

No Comments

Post a Comment