I bari Caravaggio

Piccole grandi soddisfazioni dall’e-commerce

Se si facesse un rapporto tra i rischi che corre il giocatore e quelli che corre chi “tiene il banco” non si faticherebbe a definire quest’ultimo un baro d’ufficio. Ma così è. Se nell’e-commerce la fetta più importante è quella del cosiddetto “Tempo libero” in questa fetta il peso più ampio è quello relativo al gioco d’azzardo. Il problema non è che si gioca d’azzardo, il problema è che si rigioca, all’infinito fino a quando, mi immagino, si perde tutto. Perfino Dostoevsky teorizzò quella insana malattia del piacere di perdere in un libro che poi fu scritto proprio per ripagare debiti di gioco.

E-commerce

Quindi ho gradito molto le variazioni intervenute alla classifica e-commerce Italia Europa 2013 (aggiornamento gennaio 2013) curata da Casaleggio Associati nella quale scendono William Hill e Sisal-MatchPoint e allo stesso tempo salgono i libri di IBS. Son piccole soddisfazioni, ma tutto aiuta.

Certo che se la comunicazione è questa, qualche regola in più ci vorrebbe per arginare le ludopatie:

Unibet

A proposito, anche RyanAir e Groupon scendono, ma queste sono altre storie 🙂

e-commerce gennaio

No Comments

Post a Comment