Siamo al completo, anzi no…

La foto che vedete sotto me l’ha segnalata l’amico marchigiano Fabio Curzi su Facebook.

Non è un caso che accada ciò, ormai siamo abituati a annunciazioni elettorali di coloro che hanno interesse a declamare la bella frase tutto esaurito e catastrofiche visione di chi ha interesse a essere sostenuto da leggi e contributi. Fatto sta che, in Italia, spesso succedono cose del genere. Anche perché questo è, per giornalisti che durante l’anno parlano delle quotazioni delle zucchine ai mercati generali, il momento per ergersi a profondi conoscitori delle problematiche turistiche e dell’evoluzioni dell’ospitalità negli ultimi settantanove secoli.

Tra le altre cose è bene precisare che comunicare un falso tutto esaurito rappresenta un danno gravissimo a tutto il comparto del turismo con gravi ripercussioni al livello occupazionale di una determinata destinazione.

No Comments

Post a Comment