Ritorneranno le strade sterrate

Le certezze che ci siamo riconosciuti, forse troppo generosamente, col boom economico se ne stanno andando tutte, pian piano. Li chiaman privilegi coloro che agitano scompostamente la bandiera dell’eroica libera professione, ma son confusi anche loro dalla paura, tanto che il loro atto ricorda più l’incoscienza che il coraggio. Ché ci riporta agli scontri di classe che l’altra notte insonne ho rivisto in Novecento di Bertolucci.

Insomma, quelli che han potuto se la son goduta, anche troppo. Adesso tocca ripartire da più indietro, anche se quelli che se la son potuta godere, essendosi avvantaggiati, non ritorneranno indietro dal via, si metteranno bellamente avanti di due o tre tornanti. Così da iniziare le rampe più dure con quel vantaggio da furbetti che ha sempre permesso loro di scorgerci voltandosi indietro. La festa comunque è finita e ci sarà da pedalare… l’asfalto comodo e liscio che abbiam finora percorso sta per terminare, non disperate, sulle strade sterrate il vantaggio di due, tre tornanti è poca cosa, si può sempre bucare e allora solo i più bravi e forti arriveranno alla fine. Buona pedalata!

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=Nnr2TZ2JKvs]
[youtube http://www.youtube.com/watch?v=La5JBSEdIe0]

No Comments

Post a Comment