Circa la relatività dell’up grade

Dicesi up grade quella pratica grazie alla quale il cliente di un albergo beneficia di una camera di categoria superiore a quella prenotata senza alcun aggravio di costi. Insomma, un regalo che mette di buon umore l’ospite che se potrà tornerà in quell’hotel.

E’ una tecnica ottima per fare buona impressione sull’ospite, ma c’è un caso nel quale è vietatissimo adottarla.

Quando arrivano due amici e per motivi tecnici sei costretto a fare l’up grade solo a uno dei due. In alcuni casi, non puoi fare diversamente ed è così che l’up grade diventa un boomerang.  Perché? Perché anche se spieghi che uno dei due ha avuto la fortuna di ottenere un “regalo” succederà sempre che dopo qualche minuto, colui che non ha avuto l’up grade, tornerà nella hall a dimostrare che lui è stato trattato peggio.

Lo so che tecnicamente non dovrebbe essere fatto mai un up grade “parziale” ma dopo 30 anni di esperienza in albergo mi chiedo perché non è mai sceso nella hall chi ha ottenuto un vantaggio, semplicemente per restituirci un grazie!

Tags:
No Comments

Post a Comment