La mascherina e il fisco

La mascherina è rivelatrice, dice molto il come la si indossa, il quando e il perché…

I colori, come d’uso si stan facendo di parte. Eccetto coloro che ne hanno di colore “aziendale” e la indossano con caratteristiche particolari per obblighi professionali, per il resto mi par di capire che la chirurgica è di sinistra e quella nera con richiami più o meno vistosi al tricolore sembra che penda verso la destra.

Ho incrociato un po’ di persone, conosciuto il lavoro che fanno, il loro credo politico e le loro passioni e ho associato in maniera maligna e forse poco seria il loro indossare la mascherina rapportando il tutto all’aspetto fiscale.

Mi sono fatto persuaso che ci sono quelli che la portano sempre e ovunque e che hanno un senso di responsabilità, loro sono quelli che pagano tutte le tasse, precise non un euro di più non un euro di meno.

Poi ci sono quelli che la usano senza coprire il naso e non se ne accorgono, sono quelli un po’ distratti, che si fanno fare la dichiarazione dei redditi dal commercialista e pagano quello che lui gli dice sperando che li faccia risparmiare il più possibile.

Che dire di quelli che la portano come sospensorio per il doppio mento? Beh loro sono marcatamente elusori, se possono pagano il meno possibile con architettoniche paranoie para-fiscali, sono quelli che se possono portano i soldi in Lussemburgo, ché in Svizzera e in Delaware non sono più seri come una volta.

Quelli che la indossano al gomito son quelli che m’importa na sega delle tasse, sono residente nel Principato e nella migliore delle ipotesi sono nella denuncia dei redditi a carico del papà.

Una menzione particolare per quelli che ogni tanto liberano il naso, poi la tirano su, poi la mettono sotto il mento e poi la rimettono sopra il naso, sono evidentemente ancora combattuti se passare al regime forfettario o restare in quello ordinario.

Poi ci sono i negazionisti e poi quelli del covid che non c’è, fenomeni che avrebbero spiazzato definitivamente anche Franco Basaglia.

Photo by Vera Davidova on Unsplash

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.