Le tombe interrotte

Da anni frequento, almeno una volta all’anno, il Verano. Faccio visita a una persona cara che se ne andò un giorno caldissimo di giugno di qualche anno fa. Il cimitero del Verano è il più grande cimitero monumentale d’Italia, vi sono sepolte, tra le altre, persone che hanno fatto la storia d’Italia.

Spiccano ancor di più in tale contesto quelle che chiamo le tombe finite. Quelle tombe che, vinte dal tempo, rappresentano la fine oltre la fine. Ho pensato che sarebbe interessante comprendere il motivo per il quale, ad un certo punto, nessuno accudisce quella tomba.

Ne sortirebbero storie di famiglie finite, di dimenticanze, di vite trasferite, di affetti che giorno dopo giorno vedono cambiare orizzonti e obiettivi.

Al Verano si alternano epitaffi di grande spessore: dalla madre martire dell’amore materno che cadde in tempi di sventure, dal vivido ingegno e dal carattere adamantino al nobil homo perfetto integerrimo funzionario statale; ella fu eroica in ogni virtù e lui fu un unico esempio di sublime bontà.

File ininterrotte di persone che portano sulla tomba i giorni dei bombardamenti di San Lorenzo, ché è lì vicino. E poi le date, tipo stillicidio, dei feriti che perirono nei giorni e nei mesi successivi alle distruzioni della guerra mondiale.

Ci sono tombe dove riposano persone dalla tenerezza e dalla bontà soavissime vicino a tombe che immagino vuote di dispersi in mare. Ché capisci che la guerra è qualcosa di tremendo se i padri accompagnano al cimitero i figli, ma pensa quando accompagni al cimitero un figlio che non sai dove sia finito…

Tra tutte le tombe di ardimentose, valorose, appassionate, dolci persone mi ha colpito quella che ho fotografato. Ho avuto la curiosità di spostare la naturale riscossa verde del tempo che vince le vite degli uomini per comprendere chi fosse, però ho resistito. Vinta la curiosità. Resta da capire, non solo come è finita la sua esistenza, ma come o perché è finita o forse è cambiata la vita delle persone che avrebbero potuto o dovuto curare la sua tomba? O forse il vincere della natura era il suo desiderio?

Che fine fanno le vite delle tombe interrotte?

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.